IMETEC, SUCCO VIVO, ESTRATTORE DI SUCCO

 

Circa un annetto fa, a causa della mia difficoltà a mangiare frutta e verdura, ho acquistato l’estrattore Succo Vivo SJ 1000 di Imetec (prezzo di listino € 299), quello delle pubblicità per intenderci.

Compralo su Amazon!

differenza tra centrifuga ed estrattore di succo

La differenza tra centrifuga e estrattore di succo è che quest’ultimo riesce a ricavare il 20-30% di succo in più e non incamera l’aria, che gonfierebbe la pancia. L’estratto che otteniamo, se lo si guarda nel bicchiere, è puro succo, mentre nel centrifugato le due parti sono separate (sopra purea e sotto acqua).

Negli estrattori la velocità non deve essere alta, non ci devono essere troppi giri al minuto, altrimenti il prodotto si surriscalderebbe e perderebbe le proprietà organolettiche.

Inoltre l’estrattore è più facile da pulire: si smontano i vari pezzi, si sciacquano e una volta asciutti si rimontano.

Principali caratteristiche

  • mantiene il 95% delle vitamine e l’86% di antiossidanti (test dimostrano che il succo mantiene le vitamine per 48 ore)
  • estrazione lenta: 60 giri al minuto
  • estrazione del succo e dei nutrienti anche dalla frutta e verdura più dura, non grazie a lame, bensì a un sistema con punte a diamante (Diamond Technology)
  • minimo scarto
  • imbocco largo per inserire anche frutta e verdura intera (ad es. mela)
  • 2 filtri per scegliere la quantità di fibra (succo più o meno denso) e 1 accessorio dedicato a sorbetti e salse (es. ketchup, pesto alla genovese)
  • libro di ricette incluso

Si può realizzare anche il latte vegetale da frutta secca, come mandorle dolci.
estrattore-succo-vivo-imetec

LA MIA ESPERIENZA

Io, in genere, non seguo le ricette, perchè quando faccio il succo uso la frutta che ho a casa. Ingredienti più utilizzati: mela, carota, kiwi, arancia, fragola, pesca, uva; ma anche ananas, zenzero, sedano, albicocca, mirtillo, ribes. Una volta pronto, aggiungo qualche goccia di limone, ovviamente non lo zucchero.

II gusto è completamente diverso rispetto ai succhi da supermercato e bisogna abituarsi.  Ad esempio quando ho fatto il succo all’albicocca o al mirtillo sono rimasta spiazzata, perchè non ci assomigliavano minimamente, ma ho capito di bilanciarli con qualche altro ingrediente (mirtillo e uva, albicocca e mango, mela).

E’ uno strumento che consiglio a chi non desidera coloranti, conservanti, ma solo frutta.

Ti ho incuriosita? Ordinalo ora!

Pubblicato in: FOOD

Rispondi