LIQUIDI BAGAGLIO A MANO: I MIEI VUOTI DA VIAGGIO

Preparare le valigie e in particolare il beauty quando si viaggia in aereo e col bagaglio a mano non è così semplice, dato che vanno rispettati determinati paramenti.

LE REGOLE

  • I contenitori, come ben sappiamo, possono avere la capacità massima di 100 ml, per un totale di 1 litro
  • Il tutto contenuto in una bustina trasparente richiudibile (in alcuni aeroporti la esigono e la consegnano gratuitamente, in altri è possibile acquistarla a un rivenditore automatico).

Credits: Viaggi Manuzzi

  • Per liquidi si intende anche il mascara, il fondotinta, il lip gloss. In generale tutti i cosmetici in cui la quantità è espressa in millilitri (ml).

Il problema nel preparare il beauty da viaggio sorge dato che il formato regolare dei cosmetici (ad es. bagnodoccia, crema corpo, protezione solare, latte detergente, tonico, …) è più elevato, da un minimo di 125 ml a 200-250 ml.

come mi organizzo

Ciò che faccio io è:

  • utilizzare flaconcini vuoti di prodotti, omaggio e non, da profumeria, che si possono riaprire e usare, quali Lancome Tonico o Dr. Organic contorno occhi Melograno

Flaconi vuoti

  • acquistare kit da viaggio con tipologie diverse di flaconi e quantità, kit Week-end € 9.90 da Sephora

Dal kit Week-end di Sephora

  • optare per minisize che abbiano una confezione resistente e riutilizzabile, come quelli Ekos € 1.49 da Tigotà o Sensure € 1 da OVS

Ekos, Detergente intimo, € 1.49 da Tigotà

Tutto questo per cercare di avere dei vuoti da viaggio affidabili, soprattutto nelle chiusure, che durino nel tempo. Li porto sempre con me, cambiando il contenuto in base alle esigenze.

Piuttosto che acquistare minisize ad ogni viaggio, avendo già i contenitori mi basta riempirli con i prodotti che ho in casa, risparmiando nel tempo, perchè i minisize in genere sono costosi paragonando quantità-prezzo, in quanto per un’azienda è più oneroso produrre prodotti piccoli.

i miei tre consigli

  • Meglio non portare con sè i famosi campioncini se non avete già testato il prodotto, perchè non sappiamo come reagirà la pelle. Anche io l’ho fatto e proprio per questo lo sconsiglio. In un viaggio ho provato un sample di crema viso di una marca di farmacia e faceva tutti quei strani ‘pallini’ mentre la massaggiavo
  • Vi sconsiglio i pot di Kiko: non mi sono trovata bene perchè molte volte non riuscivo ad aprirli, con il prodotto all’interno.
  • Infine riguardo il kit Week-end di Sephora, i due flaconcini da 40 ml hanno una chiusura che man mano si allenta (per sicurezza ci applicavo lo scotch). Per niente funzionale.

2 pensieri su “LIQUIDI BAGAGLIO A MANO: I MIEI VUOTI DA VIAGGIO

Rispondi