FARE LO SCRUB CON IL ‘RUB RUB RUB’ DI LUSH

Il mio amore per gli esfolianti nasce da una necessità: eliminare le cellule morte, questo perchè il turnover delle mie cellule è sempre stato ben evidente.

Un metodo per capire se si hanno cellule morte è prendere un pezzettino di scotch e applicarlo sulla pelle. Se nel rimuoverlo, si nota qualcosa sullo scotch è ora di esfoliare la pelle.

Innanzitutto il mio consiglio per una pelle idratata e luminosa è di bere molta acqua, poi è importante stimolare il rinnovamento cellulare con scrub più o meno intensi, a seconda della tipologia di pelle (pelle secca: esfoliante delicato una volta ogni 15 giorni o pelle normale: scrub anche una volta alla settimana).

Esfoliare è fondamentale per eliminare le cellule morte e preparare la pelle ai trattamenti successivi (olio, crema corpo, trattamenti anticellulite o tonificanti).

In commercio esistono davvero molte opzioni: peeling, gommage, scrub o detergenti esfolianti. Inoltre il formato può essere in tubo, molto pratico, o in un vasetto.

UNO SCRUB CHE VI CONSIGLIO

Il prodotto che riacquisto sempre e che trovo molto versatile è il gel doccia esfoliante Atollo 13 di Lush. Ora si chiama Rub Rub Rub ed è disponibile in due formati (330 ml a € 14.95 e il nuovo 665 ml a € 22.95).

L’unica pecca è che, essendo un prodotto liquido contenuto in un vaso di plastica, nel momento di richiuderlo bisogna pulire bene le estremità, altrimenti farà fatica a chiudersi.

Secondo me l’Atollo 13 è versatile perchè permette un triplice uso:

  1. su pelle asciutta, il potere scrubbante è notevole
  2. su pelle umida,  sarà più un detergente delicatamente esfoliante, in quanto il sale marino a contatto con l’acqua si scioglie
  3. come shampoo per lavare, dare volume, ma soprattutto contro la desquamazione in un periodo di particolare stress, durante il cambio di stagione o occasionalmente. Dopo l’utilizzo, i capelli rimangono puliti!

caratteristiche e ingredienti

Ingredienti: sale marino fino, sodium laureth sulfate, succo fresco di limone biologico, aqua, sodium cocoamphoacetate, infuso di fiori di gelsomino, essenza assoluta di mimosa, essenza assoluta di fiori d’arancio, essenza assoluta di gelsomino, olio essenziale di limone, acido lattico, lauryl betaine, limonene, butylphenyl methylpropional, parfum, CI 42090, CI 45410.

Gli ultimi 3 ingredienti sono presenti nel mio Atollo 13, che è la versione precedente, invece nel nuovo Rub Rub Rub non ci sono!

Il profumo è fantastico, ricorda il mare e l’estate; può sembrare leggermente forte in doccia, ma sulla pelle è piacevolissimo!

Si tratta di un prodotto vegan. Made in Croatia.

Del marchio Lush apprezzo molti aspetti:

  • che ci sia un bollino con il nome della persona che ha prodotto l’articolo e la data di scadenza
  • che utilizzino vasetti in plastica riciclata
  • le loro confezioni minimal dove, però, c’è scritto tutto!

Voi lo avete mai provato? O gli altri, anche quelli solidi? Che ne pensate?

2 pensieri su “FARE LO SCRUB CON IL ‘RUB RUB RUB’ DI LUSH

Rispondi