beautyblender: Il marchio e i prodotti che amo

Beautyblender è il nome del marchio dell’omonima spugnetta, rivenduta nei negozi da Sephora e online su vari siti – tra cui Lookfantastic.

E’ un brand che ammiro molto, per aver creato dei prodotti speciali che hanno rivoluzionato il nostro modo di applicare il make up.

Parliamo subito della storia.

Rea Ann Silva, make up artist, sviluppa la prima Beauty Blender nel 2002 e nel 2003 nasce il prodotto così come lo conosciamo oggi. Nel 2013 la beautyblender vince il premio Allure Best of Beauty. L’anno successivo viene rivenduta da Sephora, la filiale di Time Square NY la celebra con un grande evento.  Nel 2014 beautyblender vince per la sesta volta il premio Allure Best of Beauty per l’invenzione della micro.mini (la spugnetta per il contorno occhi).

I mie due prodotti top

Non parlerò della beautyblender Original, ossia la spugnetta per l’applicazione del fondotinta perché io utilizzo quello compatto con il pennello, ma dei miei 2 prodotti top non convenzionali. Scopriamoli!

BLOTTERAZZI: two blotting sponges

€ 16.90 da Sephora o € 21.56 su Amazon

Blotterazzi sono due spugnette dalla funzione assorbi-sebo. Sono lavabili e a forma di beautyblender, ma piatte. Il loro finale appuntito permette di raggiungere qualsiasi punto del viso, dal contorno occhi al naso.

Le spugnette sono contenute in una confezione rigida di colore bianco, separate tra loro per mantenerne la freschezza; all’interno del pack troviamo uno specchietto veramente utile per i ritocchi on the go.

Prodotto negli USA.

Modo d’uso

 Si usa esclusivamente asciutta, in sostituzione alle veline assorbi-sebo comuni.

  • Prima del make up per assorbire l’eccesso di sebo sulla zona T
  • Dopo il fondotinta come applicatore per la cipria
  • Fuori casa con la blotterazzi si preleva il prodotto compatto (cipria o fondotinta in polvere pressata) e lo si picchietta sul viso. In un solo gesto assorbirà l’eccesso di oleosità e opacizzerà il make up.

A mio parere la spugnetta usata da sola sul viso non fa quasi nulla, usata con una cipria invece il risultato è pazzesco! Questo tool ha migliorato i miei ritocchi.

Il make up riprende freschezza, senza l’effetto di stratificazione che appesantisce la nostra base.

Io utilizzo queste spugnette da un anno, in alcuni punti si nota che si stanno usurando ma la loro durata è senza dubbio notevole. Non utilizzo il sapone solido del marchio, ma un detergente delicato sul mio guanto in silicone di The Brush Tools, di cui vi ho parlato già.

BEAUTYBLENDER micro.mini: two mini sponges

€ 16.50 da Sephora o € 18.35 su Amazon

La micro.mini è grande ¼ della beautyblender Original (per il fondotinta). E’ stata concepita per illuminare, fare contouring, applicare il correttore o per punti che richiedono maggiore precisione.

Modo d’uso

Si usa rigorosamente bagnata. La si passa sotto l’acqua corrente, dopo la si tampona con un asciugamano per eliminare l’eccesso di acqua. La spugnetta raddoppierà il suo volume e sarà perfetta per applicare il correttore sul contorno occhi o il fondotinta ai lati del naso.

Per il correttore io applico il prodotto direttamente sotto l’occhio e poi picchietto con la spugnetta fino al completo assorbimento. Fisso il correttore prelevando con la micro.mini un po’ di cipria e picchietto nuovamente sotto l’occhio.

Quando so che starò via tutto il giorno e ho bisogno che il trucco duri a lungo, con il residuo sulla beautyblender micro.mini la passo anche sulla palpebra mobile e fissa, opacizzandola e fissando il fondotinta.

Plus: Grazie alla struttura a celle aperte, la beautyblender una volta bagnata si gonfierà, mantenendo il prodotto make up in superficie, anzichè assorbirlo, riducendo gli sprechi.

A proposito dell’interno delle beautyblender posso confermarvi che, almeno nella mia, non si formano strani ‘esserini’. Io ho fatto la prova: ho tagliato a metà la spugnetta e non ho trovato nulla!

Per maggiori dettagli, vi lascio il link al sito ufficiale.

Rispondi